Pubblicata il 23/07/2020

Tempio - Il 28 luglio la città ricorda il 37esimo anniversario del rogo di Curragghja

 

Si avvicina il trentasettesimo anniversario del rogo di Curraggia. Un momento doloroso per la città, per i familiari dei Caduti e per i superstiti che si rinnova ogni anno, immutabile e resistente. Il  Vice Sindaco Giovanni Antonio Addis e l'amministrazione comunale invitano tutti i cittadini a partecipare alla cerimonia di commemorazione dei Caduti di Curraghjia che si terrà martedì 28 luglio alle 18.00 per condividere insieme il ricordo di quella catastrofica giornata che strappò via dall'affetto dei propri cari e dalla nostra comunità nove uomini, figli, mariti, padri, amici e concittadini.   “Grazie al loro coraggio, alla loro generosità e spirito di sacrificio, hanno combattuto insieme e con gli scarsi mezzi di quel periodo, una battaglia difficilissima che evitò in città una tragedia ancora più grande. Risposero ad una chiamata, che prima di arrivare dal suono delle campane, dalle radio locali o dallo svolgimento del proprio lavoro, è arrivata dal loro cuore. I caduti du Curraggia ci testimoniano di valori forti e radicati presenti in uomini con doti umane non comuni a tutti. Valori che ti chiamano e che diventano azioni, vita. Chi li ha dentro di sé non riuscirà mai ad ignorarli, a rinnegare quella voce che proviene da dentro” sottolinea il Vice Sindaco Gianni Addis. Una data, il 28 luglio,  che ha visto la nostra comunità fare fronte comune per difendere uniti la  città. Una memoria che il trascorrere del tempo ha fissato, in modo indelebile. Nei giorni scorsi lo scoppio di un incendio, prontamente soffocato, proprio nella zona di Curraggia, ha generato angoscia in città. Immediato ed automatico è stato il riemergere dei ricordi di quelle giornate che noi tutti abbiamo vissuto e che ci portiamo dentro. Il rumore dell'elicottero e la scia di fumo che si sollevava dalla collina ha colpito tutti. Anche chi, proprio per difendersi dal dolore che pervadeva quei giorni, ha preferito nel tempo, come forma di autodifesa, distaccarsene. Ringrazio di nuovo per l'intervento immediato e risolutivo la Protezione Civile, il corpo forestale, Forestas, la Polizia Locale, i Carabinieri e la Polizia. Anche quest’anno la città di Tempio si prepara a ricordare quella giornata che, nel corso del tempo, è diventata la Giornata europea di sensibilizzazione contro gli incendi boschivi e la Giornata regionale in ricordo di tutte le vittime degli incendi in Sardegna. Ci tengo che la comunità, saluti e rinnovi il proprio affetto verso gli eroi di Curragghja. E quest'anno su quella collina rimarremo fino al tramonto rinnovando con loro il vincolo di amicizia e di affetto per le loro famiglie e la nostra comunità, anche attraverso un omaggio musicale organizzato dal Coro Gabriel con Giovanni Sanna Passino (tromba) e Marcello Peghin (chitarra), testi e regia di Leonardo Onida. Le celebrazioni inizieranno alle 18.00 con la deposizione di una corona d’alloro nel Cimitero cittadino. Seguirà alle 18.30 la Santa Messa, l'unica di quel giorno in città, che quest'anno si terrà nella Chiesa del Sacro Cuore. Alle ore 19. 30 si terrà il corteo per la deposizione di una Corona d'Alloro nel monumento presso il Viale Caduti di Curagghja. A seguire, alle 20.00, l'omaggio musicale presso il monumento dei Caduti. Alle vittime e alle quindici persone che rimasero ferite, dedichiamo ogni anno questo giorno della memoria, della riflessione e dell'unità. Una memoria da preservare. Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha  insignito le vittime,  della medaglia d'oro al valor civile, nella giornata del 28 luglio 2007.

News48 / Redazione C48