Pubblicata il 07/02/2019

Tempio - Dopo 1113 giorni l'acqua torna potabile. L'Asl conferma le analisi, il Comune revoca l'ordinanza di non idoneità

 
Tempio - 21 gennaio 2016: ordinanza del Sindaco Biancareddu di non potabilità dell'acqua per uso domestico, a seguito delle analisi dell'ATS. Oggi, giovedì 7 febbraio 2019, a distanza di 1113 giorni (3 anni e 17 giorni), l'ATS ha confermato finalmente che l'acqua dalle reti di Abbanoa (per uso domestico e umano) è tornata potabile. Ad annunciarlo è stato il Sindaco Biancareddu, che esprime soddisfazione per la notizia e ha in mano l'ordinanza di revoca della non potabilità dell'acqua. Il Comune ed Abbanoa in questo lungo tempo hanno provveduto a riattivare 50 sorgenti sul Limbara. L'acqua di queste rifornisce per il 90% la città di Tempio e difatto scorre nelle condutture. Scelta caparbia in quanto la "Via del Lerno" è stata quasi chiusa. (Scorre solo per il 10% nelle condutture). Ciò comporta 1 milione di euro di risparmio,spesi in corrente elettrica per alimentare l'impianto di sollevamento. Inoltre: ora l'acqua compie meno chilometri di tragitto ed arriva prima, captando meno ioni di ferro e alluminio. Slitta ancora il sogno dell'acqua della Diga del Pagghjolu: l'apertura slitta al 2021. Ultima cosa: sono in fase di studio e riparazione eventuali perdite di acqua dalle condutture. La cittadinanza di Tempio ha finalmente qualcosa su cui festeggiare. L'ACQUA È TORNATA POTABILE IN TUTTI I PUNTI DI PRELIEVO News48 Redazione C48