Pubblicata il 17/07/2020

Tempio - Approvato il nuovo Piano Urbanistico Comunale. Prima volta dopo 30 anni

 

Tempio - Giornata storica, quella di ieri, dove in seduta il Consiglio Comunale ha approvato il nuovo Puc, Piano Urbanistico Comunale, con 13 voti favorevoli e 1 contrario (quello della consigliera Amic). Il lavoro per il nuovo Puc, trova inizio con la giunta Frediani, per mano dell'allora vicesindaco Addis, oggi consigliere di opposizione. La giunta del vicesindaco Gianni Addis, ha portato avanti uno dei tanti progetti della vecchia amministrazione, in una soluzione di continuità, fino all'approvazione finale. Ci sono voluti ben 8 anni di estenuante lavoro, per arrivare al nuovo Puc. Il territorio che occupa Tempio è molto vasto, in quanto comprende anche frazioni come Nuchis, Bassacutena e San Pasquale. Il nuovo Piano Urbanistico Comunale, è fondato su tanti punti. Tra questi rientrano tutta una serie di misure, volte al contenimento del consumo di suolo e al contempo la salvaguardia della salute dei cittadini, ma perchè no, anche la tutela degli investitori privati. Il nuovo Puc si pone di limitare il consumo di suolo, rigenerando e riqualificando edifici e spazi pubblici, senza dover necessariamente cementificare nulla. Nel Puc rientra anche un'analisi della popolazione e delle famiglie di Tempio. Negli ultimi anni è seguita una diminuzione di popolazione, ma al contempo un aumento di famiglie, causato spesso dalla separazione di nuclei famigliari che si scompongono. In realtà il Puc era già pronto a febbraio, ma causa coronavirus e diverse migliorie, l'approvazione in consiglio comunale, è arrivata ieri. Una variazione importante, è la riduzione dei metri cubi edificabili a Rinagghju. Nella bozza di febbraio, il volume edificabile era stimato in 40 mila metri cubi. Con il documento approvato ieri, vi è stato un taglio drastico, portando il volume a soli 1500 metri cubi. Qui il merito è della minoranza che ha presentato la proposta, ben accolta dalla maggioranza. 
Ieri pomeriggio, abbiamo intervistato diversi cittadini tempiesi, che hanno accolto con gioia la notizia dell'approvazione del nuovo Puc. In molti hanno ripetuto la stessa frase, ovvero: "finalmente, era ora. Dopo 30 anni finalmente è stato approvato. Ora almeno si potrà tornare a muovere qualche pietra nella città, visto che era tutto fermo e bloccato"

 

News48

Redazione C48