Pubblicata il 05/06/2020

Otto elefanti uccisi in Etiopia per le loro zanne. La specie rischia l'estinzione

 

Ambiente - Il 4 giugno 2020 è stato raggiunto un nuovo record in negativo: in Etiopia sono stati uccisi 8 elefanti in un giorno per raccogliere l'avorio e venderlo ai mercati neri. Alcuni di questi elefanti erano usciti dal Parco Nazionale Mago nel Sud dell'Etiopia. Gli elefanti erano appena fuori dal parco in cerca di acqua e sono stati immediatamente individuati da alcuni bracconieri che li hanno subito massacrati. 
L'Etiopia è passata da 10.000 esemplari di elefanti dagli anni 70, a circa 2.500 negli ultimi anni del 2020. Il bracconaggio internazionale organizzato sta mettendo a serio rischio la sopravvivenza di questi pachidermi nel continente africano, ed ora gli elefanti sono classificati come Vulnerabili nella Lista Rossa dell'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura. -da Curioctopus

 

News48

Redazione C48