Pubblicata il 17/04/2020

Nubi radioattive degli incendi di Chernobyl sono arrivate in Italia e Sardegna. A Kiev l'aria più inquinata del mondo

 

E' un 2020 nero per catastrofi e virus. Avete presente gli incendi che stanno colpendo Chernobyl, nell'area circostante alla centrale nucleare, dove vi fu l'incidente catastrofico? Bene, gli incendi stanno disperdendo in aria nubi radioattive, che si stanno disperdendo in mezza Europa e nel medio-oriente. Secondo una simulazione condotta in Francia dal’Institut de Radioprotection et Sûreté Nucléaire, le masse d’aria provenienti dalla zona degli incendi divampati tra il 5 e il 6 aprile, potrebbe aver raggiunto Francia, Italia e Sardegna, già il 7 aprile. Lo studio, si basa su una simulazione. Secondo l’IRSN, i livelli di radioattività previsti in Francia sono estremamente bassi, le condizioni meteorologiche che si sono verificate fino al 14 aprile hanno favorito il trasporto di masse aeree dalla zona degli incendi verso Bielorussia, Ucraina meridionale, la Romania orientale e la Bulgaria. "Dal 14 aprile 2020, queste masse d’aria hanno coperto ancora metà del territorio” spiega l’Istituto. 
L’Istituto rassicura: “L’impatto derivante dall’inalazione della radioattività trasportata dalle masse nell’aria che arrivano in Francia dovrebbe essere insignificante”. 
Situazione critica a Kiev, dove nonostante le rassicurazioni del governo, gli incendi non sono stati totalmente domati e l'aria è la più inquinata del mondo. Il ministero della Salute dell’Ucraina sostiene che non vi è stato alcun nuovo rischio di radiazioni dovute agli incendi: “Lo smog è stato formato a Kiev e nella regione di Kiev. Non comporta una minaccia chimica o radiologica, lo sfondo delle radiazioni rientra nei limiti normali “ Il fumo può causare mal di testa, tosse, difficoltà respiratorie, irritazione agli occhi, infiammazione della mucosa del naso e della laringe, nonché una serie di malattie e allergie.

SEGUITE TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK: https://www.facebook.com/canale48/  e cliccate mi piace

 

News48

Redazione C48