Pubblicata il 23/01/2019

Luras - Nuovo ennesimo incidente sulla strada per Sant'Antonio. Lurese a bordo della sua auto perde il controllo e si cappotta. Ferito lievemente. Sotto accusa il manto stradale fresato

 

Luras - Era balzata pochi giorni fa alla cronaca locale per la pericolosità della rotatoria di immissione, oggi torna in voga con la cronaca. Parliamo della SP136, strada che collega Luras a Sant'Antonio di Gallura. Quest'oggi verso le 15.30 si è verificato un nuovo, ennesimo incidente in un tratto ormai noto alle cronache. Le solite 4 curve che seguono dopo i due rettilinei della Fontana S'Abbaidolza. Un giovane lurese che viaggiava da Sant'Antonio verso Luras, ha perso il controllo della sua Fiat 600 di colore bianco. L'auto si è "imbarcata" e si è cappottata finendo in cunetta. In quel momento il manto stradale era bagnato. Il giovane è stato trasportato in Ospedale con un'ambulanza, e riporta soltanto lievi ferite. Danni più seri per l'auto con il paraurti danneggiato e ruote compromesse. Alcuni passanti che hanno prestato soccorso e pendolari vari della strada, denunciano a Canale 48 Web Tv la pericolosità del tratto stradale in questione. Qualche anno fa fu fresato per prevenire i frequenti incidenti che vi si verificano, ma secondo molti cittadini locali e non, la fresatura non ha fatto altro che peggiorare una situazione già precaria, rendendo addirittura più pericoloso il tratto stradale. Ci auspichiamo soluzioni ed una svolta definitiva per prevenire nuovi incidenti. Sul posto dell'incidente oltre l'ambulanza ed il personale del 118, sono intervenuti i Carabinieri di Luras ed i Vigili del Fuoco di Tempio, che hanno alternato il traffico in una sola corsia

 

News48

Redazione C48