Pubblicata il 09/10/2019

La Cina oscura l'NBA americano, a causa del sostegno alle proteste ad Hong Kong.

 

Cina - La tv statale ha reso noto la sospensione della trasmissione delle partite della Nba dopo la bufera scatenata dal tweet di sostegno alle proteste pro-democrazia di Hong Kong del numero uno dei Rockets di Houston, squadra in cui ha giocato la star cinese Yao Ming. Si tratta di un colpo non da poco considerando la valanga di critiche sollevate in Cina, mercato a maggiore crescita per il business della popolare lega del basket americano. Il network sui suoi social media ha affermato "Crediamo che qualsiasi commento che sfidi la sovranità nazionale e la stabilità sociale non siano nell'ambito della libertà di parola". L'NBA è finita sotto pressione per il tweet di sostegno firmato da Daryl Morey, general manager degli Houston Rockets, a favore delle dimostranti che da quattro mesi stanno scuotendo Hong Kong con le proteste pro-democrazia, con alcune frange estreme divenute sempre più violente.

 

News48

Redazione C48