Pubblicata il 09/08/2020

Disastro ambientale alle Mauritius. Nave urta scogli e perde carburante e olio. Corsa contro il tempo per arginare la fuoriuscita

 

DISASTRO AMBIENTALE ALLE MAURITIUS. La nave giapponese Wakashio, diretta in Brasile, si è arenata sulla barriera corallina di Mauritius il 25 luglio, nonostante le numerose segnalazioni della capitaneria di porto di Mahebourg al comandante che la loro rotta li stava portando in collisione con l’isola. La nave ha iniziato a sprofondare, quando il 6 agosto è iniziata la fuoriuscita di idrocarburi da uno squarcio su una fiancata. La nave ormai è quasi affondata in una delle zone più belle di Mauritius. La Wakashio ha a bordo 3800 tonnellate di carburante e 200 di olio pesante. Si trova a sud est davanti il parco marino di Blu bay e la famosa spiaggia di point d’Esney. Un piccolo paradiso per lo snorkelling per la presenza di coralli, tartarughe, meravigliosi pesci tropicali e uccelli marini endemici. Un disastro ambientale enorme per quest’isola già provata economicamente per la chiusura dei confini a causa del covid-19 che ha annullato la presenza turistica. Squadre di volontari si sono subito mobilitate per cercare di limitare i danni di questa catastrofe ambientale.

 

News48

Redazione C48