Pubblicata il 28/02/2020

Coronavirus - Primo caso in Corea del Nord. Il paziente è stato fucilato

 

In quella che sembra essere una misura piuttosto drastica per contenere la diffusione del nuovo coronavirus (COVID 19), il dittatore nordcoreano Kim Jong Un ha ordinato l'esecuzione del primo paziente nordcoreano, risultato positivo per al virus. Secondo Secret Beijing, un anonimo commentatore di social media, che si definisce analista per gli affari cinesi, il paziente è stato ucciso a colpi di arma da fuoco. La storia si sta ancora sviluppando e non c'è ancora chiarezza sui dettagli del paziente. Ciò non sorprende, dal momento che sotto il dittatore Kim Jong Un sono state adottate misure così severe per ragioni più sciocche. All'inizio della scorsa settimana, i rapporti avevano suggerito che un funzionario commerciale nordcoreano fosse stato ucciso a colpi d'arma da fuoco per aver lasciato la quarantena di coronavirus per visitare un bagno pubblico. Secondo i media sudcoreani, la vittima, che era tornata nel Paese dopo una visita in Cina, era stata giustiziata per aver rischiato la diffusione del virus mortale. Secondo la sua dichiarazione ufficiale, la Corea del Nord ha ripetutamente sottolineato che il paese non ha un solo caso del virus altamente contagioso sul suo suolo, sebbene abbia suggerito che ci sono persone che mostrano sintomi sospetti. 

 

News48

Redazione C48