Pubblicata il 21/03/2020

Coronavirus in Sardegna - Mancano mascherine: i medici del Brotzu pronti allo sciopero; e presto potrebbero seguire anche dagli altri Ospedali

 

Coronavirus - La situazione in Sardegna si fa sempre più complessa e delicata, nonostante Solinas 3 settimane avesse detto "siamo pronti ad affrontare l'emergenza". Vi ricordiamo anche che la percentuale dei medici contagiati dal Covid-19 è attualmente: del 4% in Cina, del 8% in Italia, del 50% in Sardegna e addirittura del 90% in Provincia di Sassari. Gli operatori sanitari dell'ospedale Brotzu di Cagliari sono sul punto di fare uno sciopero. I medici, gli operatori sanitari e gli infermieri, sono i più esposti nella lotta al Covid-19. In Sardegna è emergenza soprattutto negli Ospedali. Il Sindacato Usb annuncia "Siamo pronti a indire lo sciopero generale se tutti gli operatori dell'azienda ospedaliera Brotzu non verranno dotati dei dispositivi di protezione individuale e non saranno sottoposti allo screening Covid-19. Visto l'alto tasso dei portatori asintomatici è impensabile continuare a mettere a rischio gli operatori e i pazienti, questo atteggiamento non è più tollerabile ed è impensabile far ricadere sui medici, infermieri, oss, autisti e tutti gli operatori dei diversi ruoli le inadeguatezze organizzative". Secondo alcuni, nei prossimi giorni, qualora la situazione non dovesse migliorare, gli altri Ospedali potrebbero aderire e di conseguenza scioperare.

E la politica pensa a portare l'esercito nei portoni di casa dei sardi, anzichè affrontare e supportare la carenza di medici, posti letto, personale e kit medico negli Ospedali. Chapeau!

 

News48

Redazione C48