Pubblicata il 12/03/2020

Coronavirus - In Italia si muore più che in Cina: 6,7% di morti ogni 100 contagi. In Cina la percentuale è del 3,9%.

 

Coronavirus - Riportiamo gli ultimi dati diffusi dalla Protezione Civile, sul Covid-19 in Italia. 2.214 nuovi casi di coronavirus. Salgono così a 12.839 il numero dei pazienti colpiti. 213 invece i pazienti guariti, 188 i deceduti, portando il numero a 1.016. Sono i dati diffusi nel punto stampa quotidiano dal capo della Protezione Civile Angelo Borrelli. Il totale dei contagiati dall'inizio dell'epidemia sale così a 15.113. Al momento sono 5mila i pazienti in isolamento volontario a casa, 1.153 sono in terapia intensiva. 6.650 sono i pazienti ricoverati in ospedale. Il 98% dei pazienti deceduti ha più di 68 anni, il 67% di loro aveva anche patologie pregresse.  

PARLANDO DI NUMERI: IN ITALIA SI MUORE PIU' CHE IN CINA. In Cina 80790 casi confermati e 3158 decessi. In Italia 15113 casi confermati; 1016 decessi. In Cina la percentuale di decessi è del 3,9%. In Italia la percentuale di decessi è al 6,7% (quasi il doppio).
Prendiamo poi in analisi la percentuale casi registrati-popolazione. La Cina ha 1,38 miliardi di abitanti e la percentuale di casi registrati sul totale della popolazione è di 0,0058%. In Italia la percentuale è più alta. Gli abitanti in Italia sono 60,48 milioni. La percentuale di casi registrati sul totale della popolazione è 0,0249%, un valore più alto di quello della Cina. Il risultato finale di questo studio qual è? Semplice: l'Italia supera la Cina di gran lunga su morti ogni 100 contagi e di contagi sul totale della popolazione

 

News48

Redazione C48