Pubblicata il 01/03/2019

Carrasciali Timpiesu - Prima sfilata tra spettacolo di carri, gruppi mascherati, ma purtroppo stonano diverse aggressioni, pestaggi in discoteca e ragazzi in Ospedale per aver bevuto troppo

 

Carrasciali Timpiesu - Non è stato l'inizio di Carnevale che tutti si aspettavano e volevano in città, a Tempio. La sfilata dei carri allegorici e dei gruppi mascherati è andata alquanto bene, regalando spettacolo e divertimento al pubblico presente. Purtroppo, però segnaliamo diversi e tanti episodi negativi che fanno stonare un inizio che prometteva più responsabilità tra adulti e giovani. La cronaca di ieri è scandita dai tanti post che circolano sui social network. Si va da: aggressioni e pestaggi di sconosciuti in luoghi frequentati come Fonte Nuova, al pestaggio di una 14 enne di Calangianus da parte di due ragazze (la 14 enne non è nuova purtroppo ad episodi di bullismo) mentre era in discoteca. In questo caso è bastato un allontanamento delle amiche della giovane, affinchè due bulle l'abbiano presa per la testa, strappato i capelli, sbattuto il cranio e il corpo per varie volte a terra. Il tutto si è consumato sotto la grande ignoranza e indifferenza di altri giovani presenti, nonostante la 14 enne abbia chiamato aiuto più volte. La denuncia è arrivata via Facebook dalla sorella della ragazza, che nel giro di 12 ore ha totalizzato quasi 1000 condivisioni del post, in cui viene scandito tutto l'accaduto. Nessuno è intervenuto, tutti sono rimasti a guardare. Beh purtroppo è risaputa l'inciviltà che affligge le nuove generazioni, sempre più irresponsabili ed egoiste. Nella zona dell'Alta Gallura è tangibile un alto disagio tra gli adolescenti. Tra gli episodi si aggiungono altre risse sempre nelle zone di discoteca frequentate dai giovani e purtroppo molteplici interventi del personale medico del 118, intervenuto già nella sfilata per soccorrere un ragazzo giovane privo di sensi. Tra i tanti casi si segnano come ogni anno, affluenze al Pronto Soccorso di ragazzi rei di aver bevuto troppo ed abusato di alcol. Ma perchè si beve così tanto? E' così necessario? Non si riesce a divertirsi in modo sano e congruo? Perchè si fa la gara a chi beve di più? A cosa porta tutto ciò? Ultime due domande: perchè quando accadono episodi di violenza nessuno interviene in soccorso, a prescindere da chi ha iniziato? Perchè tutta questa indifferenza?

Ci auguriamo che si plachino gli animi e che si rispettino i canoni e i valori di un Carnevale sano, congruo e responsabile da parte di tutti. Le violenze gratuite non sono ammesse. Ognuno ha diritto a divertirsi, ma senza esagerare e causare danni agli altri

 

News48

Maurizio Savigni