Pubblicata il 03/01/2017

Olbia - Acqua torbida con alti livelli di metalli. Il Sindaco ne proibisce l'uso. La causa è nel Lago Liscia intorbidito dalle ultime piogge

 

Olbia: lo avevamo sottolineato ieri. In città l'acqua non è potabile a causa dei pessimi risultati dei prelievi effettuati da Abbanoa. Risultano valori di metalli come Ferro, Manganese ed Alluminio, fuori legge e quindi con la costituzione di un serio pericolo per la salute umana. Ed era per tale motivo, che il Sindaco Nizzi con un'ordinanza ne impediva l'uso in tutto il territorio. Stamattina arrivano aggiornamenti da Abbanoa, che in una nota spiega che sono state inviate autobotti in varie zone della città e che la situazione starebbe tornando alla normalità. Le ultime analisi condotte nel potabilizzatore dell'Agnata mostrano un ritorno di valori conformi ai limiti di legge. Domani dei campionamenti potranno confermare il miglioramento della salute dell'acqua nella rete idrica. Il problema, spiega Abbanoa, si è riscontrato nel Lago del Liscia a Sant Antonio di Gallura, perchè essendo povero d'acqua ed avendone ricevuto moltissima in un paio di giorni, poche settimane fa ( 10 milioni di metri cubi d'acqua ), si è intorbidito, causando l'aumento di molti parametri. Nei prossimi giorni, la situazione tornerà alla normalità, ma l'uso dell'acqua sarà consentito solo nelle abitazioni 

News48

Scritto da: Maurizio Savigni