Pubblicata il 08/06/2019

Calangianus: siringhe al parco giochi di Siddaiu, chiuso dal Comune. Ieri mattina è stato trovato un giovane in overdose davanti al Cimitero

 

Calangianus: potrebbe diventare presto un'emergenza, se proprio è il caso di definirla, quella della droga e delle sostanze stupefacenti. Il Comune di recente ha deciso di chiudere il Parco Giochi di Siddaiu, dopo che gli operai incaricati della pulizia di strade, piazze e parchi cittadini, vi hanno rinvenuto siringhe usate per l'iniezione per endovenosa di sostanze stupefacenti. Le siringhe rappresentavano un pericolo sia per bambini e genitori che frequentano durante le ore serali della giornata il parco, sia per gli operatori di pulizia stessi.

Inoltre è notizia di ieri mattina, il ritrovamento di un tempiese, in overdose e in fin di vita davanti al Cimitero. Il giovane è stato trovato con lo sportello aperto dell'auto (parcheggiata dietro il Cimitero) disteso con le gambe uscenti fuori dal veicolo. Sono intervenute le forze dell'ordine, oltre che un'ambulanza. 

 

News48

Redazione C48