Pubblicata il 10/10/2018

Sud Sardegna devastato dal maltempo. Crolla la SS195 devastata dalle forti piogge. Capoterra è isolata; esonda il Rio Santa Lucia. Caduti oltre 250 millimetri di pioggia

 

Il sud Sardegna è devastato dal maltempo. Un sistema di temporali autorigenerante, da ieri sera sta creando forti disagi tra il Capoterrese ed il Cagliaritano. Nella zona si sono abbattuti oltre 8000 fulmini nelle ultime 24 ore. La SS195 è crollata in due punti, devastata dalle forti piogge. Il primo crollo si è verificato prima del pontile industriale di Macchiareddu, un po' più avanti della rotonda per il Cacip. L'altro crollo si è verificato qualche centinaio di metri più avanti. I crolli si sono verificati in corrispondenza di piccoli ponti che sovrastano i canali di collegamento fra la laguna di Santa Gilla ed il mare. Uomini e mezzi Anas, coadiuvati dalle Forze dell’Ordine e dai Vigili del Fuoco, sono a lavoro sul posto per la sicurezza della circolazione. I collegamenti con il versante sudoccidentale del Cagliaritano sono molto complessi. Capoterra è completamente isolata e devastata dalla pioggia. Il Rio Santa Lucia è completamente esondato ed ha allagato la cittadina costringendo il Sindaco a chiudere le scuole e l'Anas a chiudere diverse strade. Il paese è isolato. In meno di 24 ore sono caduti 250 millimetri di pioggia, le metà di quella che normalmente cade durante l'anno. Situazione critica anche nel Sarrabus-Gerrei. Problemi nell'hinterland di Cagliari: il sindaco di Sestu ha deciso la chiusura delle scuole per la giornata di domani. Chiuso anche il cimitero e il centro anziani. A Cagliari le attività dell'Università, sono state sospese fino alle 6 del mattino di venerdì 12 

 

News48

Redazione C48