Pubblicata il 18/04/2017

Ultim'ora - Crolla un altro cavalcavia su un'auto dei Carabinieri nel cuneese a Fossano. Agenti miracolosamente salvi

 

Ultim'ora - Non si placa l'ondata di crollo dei ponti e dei cavalcavia in Italia. Oggi è accaduto a Fossano, nel cuneese. Al momento del crollo nel viadotto non c'erano auto in transito, ma al di sotto c'erano dei Carabinieri appostati con un posto di blocco. Gli agenti sono salvi per miracolo grazie alla loro prontezza nello sentire gli scricchiolii e a mettersi in salvo. I Carabinieri hanno 25 e 52 anni. L'Anas ha istituito una commissione d'inchiesta interna per accertare cause e responsabilità del crollo di una campata dell'asta di svincolo per Marene, in provincia di Cuneo, al km 61,300, in località Fossano, sulla strada statale 231 di "Santa Vittoria". La statale è stata chiusa provvisoriamente al traffico, in entrambe le direzioni, tra i km 59 e 66. «Sulle cause del crollo sono in corso accertamenti», spiega l'Anas, precisando che il crollo non ha causato feriti e ha interessato un'auto dei carabinieri in servizio per un posto di blocco senza conseguenze per i militari. Non risultano feriti o altre auto coinvolte. Il Presidente dell'Anas Gianni Vittorio Armani ha istituito nell'immediato una commissione d'inchiesta interna per accertare cause e responsabilità. E' il terzo crollo negli ultimi 6 mesi. A marzo era toccato a ponte sull'autostrada A14 all'altezza di Castelfidardo con marito e moglie morti schiacciati sotto il cemento. A ottobre 2016, invece, era accaduto a Lecco: un cavalcavia crollato a causa di un autoarticolato troppo pesante. Anche in quell'occasione era morto un automobilista. Quando avremo le strade sicure? Forse mai

News48

Scritto da: Maurizio Savigni