Pubblicata il 04/06/2017

Champions League - Il Real Madrid batte la Juventus 4 a 1. I blancos festeggiano la 12 esima Champions League vinta. Record negativo per i bianconeri che perdono la terza finale di fila

 

Champions League - Ieri sera è andata di scena la finalissima tra Juventus e Real Madrid a Cardiff. Primo tempo molto equilibrato con la Juventus da padrone a far paura ai blancos. Al 20° la prima rete di Ronaldo dopo uno scambio veloce, il classico 1,2,1. Al 27° ha risposto la Juventus con un gran gol di rovesciata di Mario Mandzukiç. Nel secondo tempo il Real Madrid è stato più energico ed ha chiuso la Juventus nella sua metà campo, aggredendola e colpendola. Al 61° gran tiro da fuori area di Casemiro deviato da Khedira e Real Madrid in vantaggio per 2 a 1. Da lì le speranze della Juventus si sono spente. Dopo 3 minuti, un cross volante permette a Ronaldo di imbucarsi e di firmare il 3 a 1. Al 90° ha chiuso i conti il promettente e giovane Asenzio che ha firmato il 4 a 1. Blancos che festeggiano la 12 esima Champions League vinta e la seconda consecutiva in due anni. Ronaldo sempre più da quinto pallone d'oro. Juventus con tattica da rivedere. Non si può durare solo un tempo. Bianconeri che hanno un record negativo: 3 finali perse di fila e 7 in totali quelle perse dopo ieri. Al Real Madrid, una cosa va detta: che Ramos e Ronaldo sono sempre per terra anche quando sfiorati. E non mancano mai le proteste. Ingiusta l'espulsione di Cuadrado. Il calcio spagnolo fa ancora la differenza. lQuestione di soldi?

News48

Redazione C48