Pubblicata il 31/10/2018

Verona - Opera voluta dal Duce salva la città dall'alluvione

 

Verona - La famosa città di Romeo e Giuliettam è stata risparmiata dall'alluvione causata dai nubifragi che hanno devastato il Nord Italia. Come? Grazie ad un'opera idraulica voluta e realizzata nel 1937 dal Duce. 

Si tratta della galleria Adige-Garda checollega il fiume e il lago. Un tunnel lungo 10 chilometri parte da Mori per arrivare fino a Torbole. Ieri sera i tecnici hanno aperto le porte della galleria permettendo al fiume di defluire verso il lago di Garda. L'ingresso della galleria e lo sbocco sono entrambi in Trentino, dunque a monte di Verona. In questo modo quando l'Adige si gonfia troppo, l'opera del fascismo permette di ridurre la bomba d'acqua che potrebbe investire Verona. Con i suoi 7 metri di diametro è in grado di portare fino a 500 metri cubi d’acqua al secondo dal fiume al lago, per evitare che l’eventuale piena dell’Adige crei danni eccessivi nelle zone a sud di Rovereto. Non ha funzionamento meccanico, in quanto l’acqua defluisce nel lago sfruttando i circa 100 metri di differenza d’altitudine tra l’imbocco e l’uscita. Non c'è il rischio che il Lago alzi di troppo il suo livello. Infatti devono defluire 3750000 metri cubi d'acqua per far si che il Lago si innalzi di 1 centrimetro. La portata che ha assunto la galleria ieri è stata di 350 metri cubi al secondo. 17 milioni i metri cubi d'acqua invasati nel Lago di Garda.

News48
Redazione C48