Pubblicata il 13/08/2017

Trentino - Abbattuta l'orsa KJ2 che aveva aggredito e ferito un uomo. Milioni di persone si erano mobilitati contro il suo abbattimento, ma non è valso purtroppo a nulla.

 

Trentino - Gli agenti del Corpo forestale della Provincia di Trento hanno abbattuto l'orsa KJ2 in obbedienza all' ordinanza emessa dal presidente della Provincia di Trento, Ugo Rossi, per garantire la sicurezza delle persone. Tutto il Trentino, cercava l'orsa che il 22 luglio aveva ferito un uomo che passeggiava con il suo cane in un bosco in zona laghi di Lamar. L'abbattimento è stato possibile grazie alle precedenti attività di identificazione genetica, cattura e radiocollarizzazione dell'animale, spiega la Provincia di Trento. L'Enpa contro la Regione: il Trentino è una terra intolleranteQuello che si è consumato in Trentino, ovvero l'uccisione dell'orsa, è un delitto, un crimine contro gli animali, la natura, la biodiversità e in spregio ai milioni di cittadini italiani che hanno chiesto di lasciare in pace l'orsa, per chiarire le dinamiche dell'incidente in cui l'orsa sembra essere stata vittima di una aggressione e trovare soluzioni alternative alla troppo facile deriva dell'abbattimento. Sempre l'Enpa conclude: la Pronvicia di Trento ha preferito non ascoltare nessuno, e ha di fatto autorizzato una caccia all'orsa, per mera vendetta o per altri scopi incomprensibili

News48

Redazione C48