Pubblicata il 26/10/2016

Terremoti - Forti scosse nel Centro Italia di magnitudo 5.4 e 6.4. Colpite le Marche e il Lazio. Disagi e caos nelle autostrade. Si mobilitano i soccorsi.

 

NEWS48: l'Italia centrale torna a tremare ad un mese dal terremoto di magnitudo 6.3 che devastò i comuni e le frazioni di Amatrice, Accumoli e Pescara del Tronto dove morirono 297 persone. Questa sera nuove forti scosse si stanno abbattendo a poche decine di chilometri di distanza: tra le Marche, l'Abruzzo e il Lazio. Alle 19.11 la prima forte scossa di magnitudo 5.4, poco fa alle 21.30 un'altra scossa di terremoto più devastante di magnitudo 6.4 ha colpito queste terre. Si hanno notizie di crolli nell'autostrada della salaria, di crolli nella sede della Farnesina a Roma che è stata evacuata. Le scosse si sono avvertite distintamente nel Lazio dove a Roma la gente è scesa in strada in presa al panico. Lo sciame sismico continua e il governo ha proclamato una riunione di urgenza. Per ora si hanno notizie di un solo ferito in un comune al confine delle Marche vicino Norcia. Non si segnalano morti. La protezione civile si sta mobilitando verso le zone devastate dai terremoti di queste ore per prestare soccorso. Vi terremo aggiornati!!

News48

Scritto da: Maurizio Savigni