Pubblicata il 02/08/2017

Tempio - Riforma della rete ospedaliera: si va verso l'accoglimento le istanze del territorio sull' Ospedale Dettori

 

Tempio - Nei giorni scorsi l'Assessore regionale della Sanità Luigi Arru, insieme al Presidente dell'Anci Emiliano Deiana, ha incontrato ad Oristano, il Sindaco di Tempio Biancareddu per discutere sulla riforma della rete ospedaliera e sentire le richieste del territorio. Biancareddu ha chiesto il riconoscimento come DEA di 1 livello, che si colloca ad un gradino più alto rispetto all'ospedale di base, e ha ribadito di voler mantenere tutte le specialità presenti. Richieste quelle avanzate nel corso dell'incontro, approvate all'unanimità dai 26 primi cittadini della Gallura. Arru ha mostrato apertura al dialogo e ha preso l'impegno di portare la richiesta del territorio in Commissione Sanità del Consiglio Regionale. Durante l'incontro, si è approfondito anche il tema di come mantenere determinati servizi rispettando gli standard di sicurezza. Sul punto nascite, per evitare la chiusura senza 1000 parti annui,la soluzione potrebbe essere quella di sommare i parti dell'Ospedale di Tempio con quelli dell'Ospedale di Olbia attraverso la creazione di equipe mediche itineranti. Per il mantenimento dei reparti in essere al Dettori si renderà necessario istituire 2 posti di terapia intensiva post-operatoria, cardiologia H12+12, un pronto soccorso multidisciplinare con 4 posti di osservazione breve e intensiva e una sezione dedicata ai malati di Alzheimer. “È stato un incontro positivo, un momento di confronto importante che prendo con le dovute riserve senza abbassare la guardia fino a quando non vedrò scritto sulla legge quello che stiamo ribadendo da anni e che è stato approvato dai 26 sindaci della Gallura” sottolinea il Sindaco Andrea Biancareddu. Speriamo vivamente nel mantenimento e nel salvataggio del Dettori da una riforma sanitaria che non vuole nessuno. 

News48

Redazione C48