Pubblicata il 06/10/2018

Scossa di terremoto magnitudo 4.6 nel catanese. Feriti; paura ed alcuni crolli

 

Sicilia - Alle 02.34 di stanotte, una scossa di magnitudo 4.6 (ribassata da 4.8) dall'INGV, ha colpito il Catanese. Ipocentro a 9 km di profondità ed epicentro ad 1 km da Santa Maria di Licodia. Sono diverse decine le persone che la notte scorsa sono state medicate per contusioni in vari ospedali del Catanese. Per la maggior parte le ferite, lievi, sono state provocate da cadute. Molti anche i casi di attacco di panico e di persone sotto choc. Si segnala qualche crollo ad alcune abitazioni. La Sicilia è attraversata da varie placche. La placca africana spinge verso nord. Tra il blocco calabro-ionico e quello siculo-ibleo è presente una rift valley che allontana le due placche, rendendo perciò i margini divergenti. Attenzione però: la placca araba a sud-ovest della Sicilia spinge verso nord e il rift a sud-est spinge verso nord-ovest e sud. D'un tratto di forma un tratto di placca trascorrente nello Stretto di Messina. E non tralasciamo l'esistenza di piccole faglie e soprattutto dell'Etna e della sua attività vulcanica

 

News48

Redazione C48