Pubblicata il 05/03/2017

Sassari - Sospeso un furbetto del cartellino. Andava a timbrare il cartellino e poi in giro per la città. Contestate 86 ore di assenza. E' accusato di truffa e falso

 

Sassari: sospeso un furbetto del cartellino. Andava in auto sino all'ufficio, timbrava l'ingresso con il proprio badge e se ne andava in giro per la città. A fine mattina tornava per registrare l'uscita da quell'ufficio dove non aveva mai lavorato. Il provvedimento emesso dai Carabinieri, prevede la sospensione dal pubblico ufficio per tre mesi. Gli appostamenti e i pedinamenti, hanno permesso di accertare che la dinamica era sempre la stessa, ma in alcune circostanze il furbetto fingeva di aver dimenticato a casa il badge. In poco più di due mesi di osservazione, i carabinieri hanno dimostrato che l'uomo ha maturato 86 ore di assenza ingiustificata dal lavoro, rendendosi responsabile di truffa aggravata e false attestazioni sulla presenza in servizio da parte di un pubblico dipendente.

News48

Scritto da: Maurizio Savigni