Pubblicata il 20/08/2017

Sardegna - L'ultimo sfregio alle spiagge: su internet compare il commercio di sabbia delle nostre spiagge per pochi euro. Un tradimento dell'ospitalità dei sardi

 

Sardegna - Ecco l'ultimo sfregio alle nostre spiagge denunciato dal Presidente dei Riformatori. Su internet nei siti di e-commerce, compaiono annunci di vendita della sabbia di molte spiagge per pochi euro. la sabbia del Poetto, di Cala Sinzias, di Sant'Elmo e di Alghero Maria Pia è stata venduta per 2,50 euro. Per 5,99 euro la sabbia dello Scoglio di Peppino, con 9,99 euro di un 'compralo subito' si può ancora portare a casa la sabbia evidentemente più pregiata di Porto Pollo. Questo è un vero e proprio sfregio all'ospitalità dei sardi, che deve finire

News48

Redazione C48