Pubblicata il 31/03/2018

Salute - Il caffè è nocivo. In California arriva la sentenza che obbliga la scrittura dell'avvertenza, sulle confezioni.

 

Salute - Il caffè è nocivo. In California un giudice ha stabilito l'obbligo d'etichetta pronunciando una sentenza che solleverà polemiche e contestazioni. Il problema è nell'acrilamide, una sostanza potenzialmente cancerogena che viene generata dalle alte temperature durante la torrefazione. Secondo il National Cancer Institute, il caffè sarebbe una delle maggiori fonti di questa sostanza, e non si salverebbero patatine fritte e alcuni tipi di biscotti, craker, salatini. La National Coffee Association, ha emesso un comunicato in cui sottolinea come la etichette possano fuorviare i consumatori in quanto secondo le direttive guida dietetiche del governo americano il caffè fa parte di uno stile di vita salutare. La decisione del giudice californiano non è comunque definitiva: le aziende avranno tempo fino al 10 aprile per ricorrere in appello. Alcune aziende hanno preceduto il verdetto raggiungendo un accordo e soprattutto cedendo all'etichetta mentre altre hanno deciso di aspettare confidando nel fatto che ancora non esiste un fondamento scientifico che confermi la relazione fra acrilamide e tumore.

 

News48

Maurizio Savigni 4AScientifico Liceo Dettori Tempio Pausania