Pubblicata il 10/02/2019

Promozione - Il Calangianus vince in 10 uomini 4 a 3 contro il Porto Torres. Tripletta di Bazzoni. Arbitraggio scandaloso

 

Promozione: il Calangianus strappa con forza e tenacia una vittoria, imponendosi 4 a 3 sul Porto Torres. Al Luigi Lacu di Luogosanto, giallorossi subito avanti al primo minuto. Cross di Ferreira ed autogol di Murabitu. Dopo un inizio promettente, il Calangianus si è spento lasciando spazio al Porto Torres che trova il pari al minuto 19 con Serra. Il Calangianus non ci sta ed agguanta il pari al 23 esimo con Bazzoni che fredda sotto la traversa portiere e 2 giocatori sullo specchio. Passano ancora 3 minuti ed un grave sbaglio difensivo del Calangianus, lancia a porta vuota ancora Serra che insacca per il 2 a 2. Nei restanti 20 minuti squadre a contendersi la palla, con più convenzione del Porto Torres e i primi gravi errori arbitrali (fuorigiochi non fischiati, falli non visti e quant'altro) Il secondo tempo si apre subito con l'arbitro protagonista. Bazzoni subisce fallo da dietro. Il direttore di gara non fischia. Dopo 1 minuto si interrompe il gioco. Ferreira va a protestare e il direttore di gara lo espelle. Dal minuto numero 6 della ripresa, Calangianus in 10 uomini. Al 18 esimo minuto il Calangianus passa in vantaggio. Incursione di Bazzoni in area di rigore, atterrato e penalty trasformato con successo per il 3 a 2. Al 22 esimo entra il giovane Diarrasouba che ha 3 occasioni in rete a porta vuota, ma poi si infortuna subito. Minuto 35: Bazzoni segna il 4 a 2 con un gran tiro all'incrocio dei pali sinistro. Il Calangianus gioca meglio in 10 che in 11. Ma arriviamo alla fine. Il direttore di gara fa piovere fischi e paroloni dagli spalti rendendosi homo malus del giorno. Il Porto Torres al 47 esimo segna un gol con Ireko. Il segnalinee segnala fuorigioco, ma il direttore di gara infrange il regolamento ed ignora la segnalazione (nonostante il reclamo dei giocatori) ed assegna una rete regalata al Porto Torres, mancando di rispetto al collega sulla linea laterale (imperterrito e sotto shock dopo la decisione) Al 48 esimo viene fischiata la fine. Il Calangianus conquista 3 punti d'oro e vola a quota 37 in classifica, solitario al quarto posto

News48 Redazione C48