Pubblicata il 17/07/2018

Olbia - Tragedia sul lavoro: operaio di Nulvi muore schiacciato dai tubi per le impalcature. La Procura di Tempio ha aperto un'inchiesta. Annullata una vetrina enogastronomica a Nulvi

 

Olbia - Tragedia sul lavoro questa mattina alla zona industriale in Via Ruanda. Un operaio 46 enne di Nulvi: Angelo Serra è morto mentre scaricava i tubi che servono per sorreggere le impalcature. Il carico di questi ultimi lo avrebbe schiacciato, per cause ancora da accertare. Sul posto sono giunti gli uomini del 118 di Olbia e del commissariato di Polizia, che stanno ricostruendo la dinamica del tragico incidente. La Procura di Tempio ha aperto un'inchiesta. Le indagini sono coordinate dal dirigente del commissariato di Olbia.Oltre alla polizia alle indagini partecipa lo Spresal, il Servizio di prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro dell'Ats. La sostituta procuratrice Ilaria Corbelli, titolare dell'inchiesta, ha disposto l'autopsia sul corpo dell'operaio. Se si supporrà che l'operaio stesse lavorando in assenza di essenziali condizioni di sicurezza, non è da escludere che nelle prossime ore qualcuno possa finire sul registro degli indagati. La vittima dell'incidente sul lavoro era conosciuta e benvoluta da tutti al paese natio: Nulvi. E mentre è stata annullata la vetrina enogastronomca "Nul-vi dà gusto" in programma sabato prossimo, le autorità cittadine stanno pensando di proclamare il lutto cittadino nella giornata in cui si svolgeranno le esequie

 

News48

Redazione C48