Pubblicata il 20/05/2017

Olbia - Riesplodono le proteste ad Isticadeddu per il ponte incompiuto. I negozi chiudono, il quartiere è isolato ed il cantiere del ponte è bloccato

 

Olbia: riesplodono le proteste tra i residenti del quartiere Isticadeddu per il ponte imcompiuto. Stamattina corteo con cartelli e sfilata per le vie della città dei residenti, per lanciare l'ennesimo appello di risoluzione al Comune. Il ponte, demolito nel novembre 2015 dopo un'alluvione, è ancora in attesa di essere ultimato dopo 2 anni. Il ponte doveva essere pronto entro giugno 2016, poi tra ritardi, maltempo e sfortune varie, si è arrivati ad oggi. 3 mesi fa l'azienda incaricata della costruzione, ha abbandonato i lavori lasciando l'opera a metà ed il quartiere diviso. Studenti e cittadini, sono costretti a fare 20 km in auto ogni giorno per passare da una parte all'altra del fiume. Converrebbe attraversarlo se l'acqua bassa lo consente e in 20 metri si risolve tutto, ma meglio non scherzare. L'incompiuto ponte ha diviso il quartiere e pian piano sta facendo fallire una dopo l'altra, le attività commerciali di Via Vittorio Veneto ovest. Gli abitanti oggi protestano e chiedono il perchè dei lavori ancora fermi ed incompiuti. 2 anni per un ponte di 10 metri che non è stato ancora ultimato, un salasso, Speriamo in risposte chiare dal Comune e che quanto prima, questo ponte della discordia, possa essere inaugurato.

News48

Redazione C48