Pubblicata il 17/10/2018

News48 Vitalizi,si risparmiano 16 milioni con il taglio agli ex parlamentari.

 

Con l'approvazione del taglio dei vitalizi al Senato si completa il percorso iniziato con successo alla Camera, ha detto il portavoce del M5S Federico D'Incà. 
I vitalizi dei parlamentari sono un vecchio privilegio, che la "casta" approvo' senza vergogna in una seduta segreta nel lontano 21 dicembre 1954; solo il deputato  G. Veronesi criticò la procedura segreta ai parlamentari e a tutti gli schieramenti. 
Nella seduta fu istituito un fondo di previdenza per i deputati di 425 milioni. 
Il privilegio di pochi diventa un diritto per tutti, il risparmio delle risorse andra' alle opere pubbliche,la casta o se volete la pacchia è finita!
Il taglio dei vitalizi farà risparmiare all'Italia 56 milioni l'anno: 40 alla Camera, 16 al Senato. 
Nel 2018 raggiungeremo complessivamente  207 milioni di euro di vitalizi. 
Fermando lo spreco imputabile ad un sistema poco trasparente e alle discutibili scelte del passato, risparmieremo 280 milioni di euro per legislatura, questo traguardo e' il simbolo del cambiamento in atto, che sembra non piacere alla sinistra e non solo e ci aiuta a comprendere l'insostenibilità del sistema che, come ha spiegato l'Inps, grava su tutti i cittadini in modo rilevante.
Bye Bye ai vitalizi ha scritto su Twitter Laura Bottici, senatrice del M5s, ed anche i senatori della Lega hanno sottolineato lo stop al Senato 
degli assurdi e vecchi privilegi della casta.

Mario Savigni