Pubblicata il 28/07/2017

News48 - Curraggia 1983,era una giornata calda,ventilata e gia' dalla mattina con la mia telecamera inseguivo il fumo.....

 

Ricordo.. era una giornata calda, ventilata e gia' dalla mattina con la mia telecamera inseguivo il fumo,proveniente da Tempio.

Non prometteva niente di buono con la cinquecento cabrio di mio fratello siamo andati verso san Francesco dove era in atto un incendio che ha devastato tutte le campagne, ma subito ritornai verso Tempio preoccupato per la coltre di fumo nero che aveva oscurato in pieno giorno il cielo. Riprendo uomini affannati nel bivio di Aggius in cerca di salvare pecore e vacche disorientate, le fiamme nella collina, mi rendo subito conto della gravita' della situazione e scappiamo verso la citta' ritenendola piu' sicura per andare al Kiss e filmare dall'alto l'incendio.
Tutta la citta' era in allerta, la gente fuori delle case e la disperazione si tagliava a fette, mezzi antincendi,ambulanze ma sopratutto un frastuono che copriva il criptio del fuoco. Mentre riprendo, una persona che passava a piedi con un frascone,mi disse di scappare da li che eravamo circondati dal fuoco, gridai a mio fratello di provare a girare al bivio verso Rinaggiu ma di non correre,se andiamo fuori strada e' finita! non era piu visibile la strada e dietro l'auto gli ultimi volontari che fuggono..... non posso raccontarvi lo shock che ho vissuto
ritornando dopo mezzora sui miei passi... vedo una devastazione surreale, filo spinato, cenere.... e gli eroi di Curraggia!  

(foto dal filmato)