Pubblicata il 17/02/2018

Meteo - Si rischia un fine mese con gelo estremo in Europa Centrale, fino a -20 gradi a 1200 metri di quota in Polonia; possibile coinvolgimento anche dell'Italia

 

Meteo - Stiamo assistendo ad un periodo molto delicato, anzi: delicatissimo sulle previsioni a lungo termine. In stratosfera (per intenderci la parte di atmosfera situata tra i 12 e i 16 km dal suolo) è in atto un forte riscaldamento del vortice polare, che a quanto pare si dividerà in due lobi e le conseguenze meteo sarebbero davvero pesanti sul nostro vecchio continente. Per intenderci, il riscaldamento in atto, ha raggiunto i +70 gradi in una settimana ed è ai livelli di quello che vi fu nelle storiche nevicate del '85 e del '56. Cosa succede quando vi è il riscaldamento della stratosfera? In genere sono frequenti gli anticicloni polari, che portano discese di aria molto fredda alle basse latitudini ed è ciò a cui andiamo in contro. I modelli di previsione, ad ora vedono una fortissima ondata di gelo estremo per fine mese nell'Europa Centrale ed Orientale, con leggero coinvolgimento dell'Italia. Il modello matematico GFS prevede una temperatura di -20 gradi a 1200 metri di quota in una zona che coinvolge parte della Polonia e Lettonia, Estonia e Lituania. Ad oggi siamo molto lontani e la previsione necessita sicuramente di conferme, ma comunque ad ora preoccupa. La traiettoria potrebbe mutare e chissà, potrebbe coinvolgere duramente anche l'Italia, ma non ce lo auguriamo, visto che in qualsiasi condizione climatica è sempre emergenza. Meglio la pioggia. Vi terremo aggiornati sull'evoluzione

 

News48

Redazione C48