Pubblicata il 21/07/2018

Meno vincoli per le Sagre in Sardegna. Nuova direttiva del Ministero dell'Interno sulle sagre paesane firmata dal capo di gabinetto Matteo Piantedosi

 

Buone notizie per la Sardegna nell'ambito di feste e sagre. Negli ultimi tempi ogni Comune ha dovuto affrontare costi esosi per direttive di sicurezza e antiterrorismo imposte dal governo della scorsa legislatura dal decreto Minniti. Gli elevati costi hanno messo a rischio di far saltare le numerose sagre paesane tradizionali sarde e le iniziative benefiche. Ora arriva una semplificazione attesa da tempo dalle realtà associative di tutto il territorio italiano e sardo, Pro Loco, Sagre quali Autunno in Barbagia, Cortes Apertas, ecc ecc. Felicissimo Dario Giagoni, Vicecommissario regionale della Lega, che dichiara: “ è una direttiva che assicura l'incolumità e la sicurezza dei partecipanti e, nel contempo, rispetta le tradizioni storico culturali delle collettività locali che costituiscono un patrimonio da salvaguardare” e aggiunge “ Con questa direttiva si responsabilizzano i Comuni e si da loro più autonomia decisionale sveltendo di fatto l'iter burocratico che pesava sulle Questure e Prefetture”

 

News48

Redazione C48