Pubblicata il 08/07/2017

Marte ha una superficie velenosa per la vita. Un mix di composti ossidanti e raggi uv, rende impossibile la vita in superficie.

 

Marte ha una superficie velenosa per la vita. Un mix di composti ossidanti e raggi uv, rende impossibile la vita in superificie. Lo dice una simulazione condotta nei laboratori del Centro per l'astrobiologia dell'Università di Edimburgo. Lo studio ha preso in esame dei particolari composti chimici ossidanti presenti nel suolo marziano, i perclorati, e ha provato a misurarne la reattività con i raggi Uv ad onda corta. Questo mix, riprodotto in laboratorio, ha dimostrato di essere letale per le cellule di un batterio comune che viene solitamente usato nei laboratori per verificare l'efficacia delle procedure di sterilizzazione. Come se non bastasse, l'azione battericida dei perclorati potrebbe essere ulteriormente potenziata da altri due componenti del suolo marziano, gli ossidi di ferro e il perossido di idrogeno, capaci di agire in sinergia.

News48

Redazione C48