Pubblicata il 27/02/2017

Kuala Lumpur - Kim Jong-nam, il fratello del dittatore nord-coreano Kim Jong-Un, è stato ucciso con gas nervino. Morte atroce e sofferente durata 20 minuti. E' il referto dell'autopsia

 

Kuala Lumpur: giungono i risultati dell'autopsia in virtù della morte sospetta di Kim Jong-nam, fratello del dittatore nord coreano Kim Jong-Un. Kim Jong-nam, si era discostato da sempre dalla politica del fratello, che dopo aver ucciso in Corea del Nord, parenti e politici per nefandezze lievi, potrebbe essere complice nell'uccisione del fratello ostile. Kim Jong-nam, dall'autopsia, risulta essere stato ucciso da una potente dose di gas nervino, inalata ancora per sconosciuti motivi e somministrata da persone ignote. La potente dose, gli ha provocato una morte dolorosa e lenta, durata circa 20 minuti. Ricordiamo che l'uccisione risale al 13 febbraio 2017.

News48

Scritto da: Maurizio Savigni