Pubblicata il 03/04/2018

Kenya - Si apre la terra nella Rift Valley. Voragini larghe fino a 20 metri e lunge decine di chilometri

 

Kenya - Settimane di piogge, alluvioni e terremoti e all’improvviso a partire dal 18 marzo, nella rift valley nel sud-ovest del paese, una fessura nel terreno larga fino a 20 metri e profonda 15 è andata estendendosi sulla linea di faglia che taglia il continente in due per circa 4mila chilometri. Le spiegazioni tecniche non hanno tranquillizzato del tutto la popolazione. Molti giornali della zona hanno titolato che l’Africa si sta spaccando in due. L’affermazione è un po’ esagerata per una fessura profonda venti metri. A est della Rift Valley la placca somala si sta allontanando dal resto della placca africana detta nubiana, al ritmo di 6-7 millimetri all’anno. Il processo si è attivato circa 25 milioni di anni fa. La fessura della crosta lascia risalire il magma, costellando la zona di vulcani attivi. Tra una decina di milioni di anni lungo la zona in cui oggi vediamo queste spaccature, potrebbe esserci il mare.

 

News48

Redazione C48