Pubblicata il 21/09/2018

Il meteorite esploso in Gallura diventa caso nazionale. Visto e segnalato da tutta Italia

 

Il meteorite che ieri sera è esploso alle 21.50 in Gallura è diventato caso nazionale. Il bolide è stato visto e segnalato da tutta Italia. Ci sono pervenute infatti notizie dalla Liguria, Piemonte, Veneto, Abruzzo, Lazio, Toscana e da tante altre regioni. Leggendo i quotidiani di stampa locale e nazionale si capisce la portata ampia dell'evento. Ancora gli scienziati e gli astronomi italiani non si sono espressi su quanto accaduto. E' certo che però in Gallura è piombato il panico dopo il boato (lo ripetiamo: avvenuto alle 21.50). Tantissime persone sono riuscite a vedere la palla di fuoco in cielo. Abbiamo ricevuto moltissime segnalazioni, ma panico e suggestione si sono avuti anche nel resto della Sardegna, specie nel sud dell'Isola. Vogliamo chiarire alcuni concetti: non si è trattato di un fulmine (altrimenti non si sarebbe sentito e visto anche 200 km di distanza); non si tratta di alieni (perchè dovrebbero scegliere la Gallura come bersaglio da attaccare?); non si è trattato di un razzo o missile balistico lanciato da chiunque sia. L'ipotesi più avvalorata lo ripetiamo è quella di un meteorite che ha preso fuoco al contatto con l'atmosfera ed è esploso a qualche chilometro d'altezza in stratosfera o mesosfera. La Terra è circondata da una miriade di frammenti di roccia e materiale spaziale che ogni giorno fanno rientro in atmosfera. Uno di questi migliaia di frammenti, magari più grosso e più consistente, è quello che ha fatto brillare il cielo, per poi terminare la sua corsa con un'eclatante esplosione. Tra tutto questo, una larga fetta di popolazione non ha sentito minimamente il boato. Le ipotesi di molti cittadini e studiosi, convergono sulla possibilità che la palla di fuoco, si sia inabissata nelle Bocche di Bonifacio. Da segnalare le migliaia di foto fasulle circolate sul web. La foto di copertina è una foto di repertorio, utilizzata a scopo figurativo e non riguarda il meteorite di ieri sera. Rivolgiamo un profondo ringraziamento a quanti hanno condiviso le news, i tantissimi che hanno segnalato l'accaduto ed hanno fatto circolare la notizia velocemente nei social network e ci hanno aiutato a far chiarezza su un avvenimento che inizialmente pareva una bomba esplosa in zona. Seguiteci sulla nostra pagina Facebook "Canale 48 Web Tv" e lasciate un "mi piace" per seguire e leggere tutte le altre news. Link pagina facebook: https://www.facebook.com/canale48/?ref=bookmarks

 

News48

Redazione C48