Pubblicata il 10/03/2018

Gallura - Continua l'afflusso d'acqua al Lago Liscia. La capienza è salita a 70 milioni di metri cubi. Si prevedono altre piogge per le prossime settimane. Siccità scongiurata

 

Gallura - Continua l'afflusso d'acqua al Lago Liscia. Al 31 gennaio risultavano invasati 46 milioni di metri cubi d'acqua, saliti a 61 milioni di metri cubi al 28 febbraio. Nel giro di 10 giorni con le nevicate e le piogge, il livello è salito ancora fino a 66 milioni di metri cubi e non è finita: in questi giorni verrà anche aperta la Diga di Lu Pagghjolu e i metri cubi che saranno sversati, alimenteranno il Liscia, facendolo arrivare ad oltre 70 milioni di metri cubi d'acqua invasati. La capienza massima è di 104 milioni di metri cubi d'acqua. Lo scorso anno si arrivò a 81 milioni di metri cubi, a Marzo e poi non arrivarono precipitazioni fino ad ottobre. Quest'anno le previsioni sono molto incoraggianti e si prevede una primavera prospera di precipitazioni, fino a Maggio. Detto ciò, gli esperti stimano che il Liscia potrà arrivare ad una capienza di oltre 80 milioni di metri cubi d'acqua e tutti i Comuni costieri che si approvigionano, insieme agli imprenditori del reparto agricolo e dell'allevamento, potranno trascorrere un'estate tranquilla senza restrizioni. La siccità per ora sembra scongiurata. Il Lago del Liscia, è quello con maggiore salute della Sardegna, e con il minore puntatore di allerta per la criticità degli invasi: è sotto controllo. Gli invasi con la peggiore salute della Sardegna risultano quelli di Punta Gennarta, Medau Zirimilis e Monte Pranu. I primi due hanno invasato l'8 per cento della loro capienza; l'ultimo il 21,8 per cento. Anche se l'invaso raggiungerà buoni livelli di capienza, ricordiamoci però che l'acqua non va sprecata inutilmente

 

News48

Redazione C48