Pubblicata il 20/06/2018

Formula 1 - La Ferrari arriva in Francia con una nuova sospensione posteriore modificata, per adattarsi alle mescole modificate della Pirelli

 

Formula 1 - Il circus fa tappa in Francia al circuito Paul Ricard. Sarà il secondo tracciato dove ogni squadra, su imposizione della Pirelli, dovrà utilizzare le gomme con la spalla ridotta di 0.4 millimetri, per ridurre il fenomeno di blistering sulle ruote posteriori. Una delle squadre che ha maggiormente sofferto tale modifica è stata la Ferrari, che non è riuscita ad adattarsi a questo cambiamento, soffrendo fortemente il consumo degli pneumatici. Nelle varie simulazioni, è emerso che con le mescole tradizionali, ovvero quelle studiate per questo Campionato del Mondo di Formula Uno, il fenomeno del blistering assumeva un’importanza ancora più rilevante, penalizzando fortemente le prestazioni delle vetture in pista. Da qui la scelta della Scuderia di avviare un’indagine interna allo scopo di capire cosa non avesse funzionato durante il weekend di Barcellona. A tal proposito la Ferrari si sarebbe presentata in Francia con una sospensione posteriore rivista in alcuni aspetti. Questa modifica, studiata dopo i test in-season al Montmelò, dovrebbe consentire alla SF71H di adattarsi alle mescole ribassate, eliminando i grossi problemi di consumo accusati in Catalogna. Il circuito francese è a medio carico aerodinamico e la SF71H dovrebbe adattarsi bene

 

News48

Redazione C48