Pubblicata il 04/03/2018

Elezioni 2018 - Alle 12, ha votato il 19% degli aventi diritto. Caos e lunghe file per votare nei seggi. Errori nelle schede elettorali a Roma; ritardi a Palermo

 

Elezioni 2018 - Alle ore 12 ha votato il 19,02 degli aventi diritto. Lo si evince dai dati del Ministero dell'Interno. Caos e lunghe file per votare nei seggi in tutta Italia. L'introduzione del tagliando antifrode obbliga gli scrutatori prima a registrare ogni singola scheda per la Camera e per il Senato nel registro dei votanti e poi a strappare il tagliando dalle scheda prima di inserirla nell'urna. Ciò implica più tempo. Caos a Palermo:  Numerosi seggi hanno aperto con ritardi che in alcuni casi hanno superato le due ore e mezzo a causa delle distribuzione delle nuove schede elettorali ristampate durante la notte. E' stato commesso l'errore di inserire alcune sezioni del collegio Palermo 1 nel collegio Palermo 2. Caos anche a Roma: stampate schede con i nomi sbagliati dei candidati di Camera e Senato. Un elettore, dopo essersi accorto dell'errore, ha avvisato la Presidente, che ha sospeso le operazioni di voto. Sono arrivate le schede corrette e si è votato di conseguenza con qyuelle. Ma prima di far continuare le operazioni di voto, sono state eliminate le 36 schede votate, ed inserite in una busta. Schede per la Camera sbagliate e operazioni di voto sospese nel collegio di Rivolta Bormida e Castelnuovo Bormida, in provincia di Alessandria.

 

News48

Redazione C48