Pubblicata il 15/04/2017

Corea del Nord - Ancora provocazioni di Pyongyang agli Stati Uniti: siamo pronti a rispondere agli Usa con il nucleare. Alla parata del 15 aprile sfilano missili intercontinentali

 

Corea del Nord: è andata in scena la parata del 15 aprile, in ricordo di Kim Il-sung padre della nascita della patria. Più che una parata militare, è stata una provocazione acerba ed aspra agli Stati Uniti. La Corea del Nord non usa parole vere, ma con le immagini trasmesse oggi dalla tv di Stato, ha lanciato una vera e propria provocazione agli Stati Uniti. Sembra che questa guerra sia più sentita e voluta dalla Corea del Nord, che dal governo Trump. La situazione sta degenerando. Alla parata militare erano presenti migliaia di soldati ed hanno sfilato anche camion con prototipi missilistici imponenti, ivi quelli intercontinentali ( non ancora testati ed in grado di colpire gli Stati Uniti ). I soldati nord coreani hanno anche portato un grande razzo, mai visto prima, probabile a lunga gettata. Le forze armate nord coreane hanno minacciato gli Stati Uniti, di essere pronte a prendere le contromisure più dure, anche con il nucleare se le provocazioni dovessero continuare, tali da non compromettere la sopravvivenza del nemico. La Cina, il Giappone e la Russia sono molto preoccupate, la situazione sta degenerando rapidamente ed invitano i due paesi ad astenersi da qualsiasi atto provocatorio. Le provocazioni sono iniziate dai nord coreani con vari test balistici in mare, nelle acque continentali di altri Stati. Ora gli Usa sono stufi e vogliono reagire, perchè questi missili potrebbero mettere a rischio anche gli altri stati come Cina, Giappone e la stessa Corea del Sud. Vedremo le evoluzioni, ma qua dal ieri all'oggi, la situazione sta degenerando. Vedremo se le acque si calmeranno.

News48

Redazione C48