Pubblicata il 11/09/2018

Calangianus - E' in atto la bitumatura delle vie dissestate dal passaggio del tubo per la fibra ottica. La banda ultra larga sarà attiva non prima di due anni

 

Calangianus - Questi giorni è in atto la bitumatura delle vie dissestate dal passaggio del tubo che ospiterà la fibra ottica. Una squadra di operai è al lavoro dal 6 settembre per sistemare i dissesti al manto stradale. Però non illudiamoci: per ora è stato solo passato il tubo che ospiterà in un lontano futuro la banda ultra larga. Qualcuno che non si è fatto i conti, nasconde che la banda ultra larga sarà attiva in paese non prima di due anni. Calangianus non è collegato alla rete di fibra ottica che arriva fino alla Zona Industriale, perciò bisognerà eseguire uno scavo di 5/6 km lungo la SS127 dalla centrale del paese, fino alla Zona Industriale ove giace il fender. E non è finita, perchè poi bisognerà infilare nei tubi la fibra ottica, installare le apparecchiature ottico-digitali ed affidare la rete internet ad alta velocità ad un operatore telefonico. A Tempio quest'anno, a due anni dagli scavi per il fender, sta avendo alla luce il cablaggio della fibra ottica. Perciò è fasullo dire che a breve Calangianus sarà collegato alla banda ultralarga, bensì dovremo aspettare minimo due anni, sempre che le cose non si complichino. La riasfaltatura dei tratti dissestati dagli scavi per il fender, non toglie che il paese è un cimitero di buche, molte delle quali tappate in modo rozzo con l'asfalto fresco che con un po' di pioggia si sfalda, ma lasciamo stare: questi sono dettagli

 

News48

Redazione C48