Pubblicata il 11/07/2018

Calangianus - Dopo 60 anni da benzinaio, Zio Giovanni Inzaina va in pensione. Oggi riceverà una targa dai responsabili dell'Eni

 

Calangianus - 11 luglio 1958: Zio Giovanni Inzaina in un periodo frastornato da vari problemi di matrice economica, decide di aprire un distributore di benzina. Una scelta difficile, ma saggia. Mentre molti cittadini emigravano altrove in cerca di lavoro e fortuna, ma Zio Giovanni al contrario, decise di rimanere in paese e di dedicarsi al settore dei carburanti, scommettendo sul futuro con il sudore e la forza delle sue mani, per se stesso, ma anche e soprattutto per la sua famiglia. Da allora ogni mattina è presente al distributore alle 7. Dal quel giorno del 1958, intere generazioni hanno fatto rifornimento nel distributore di Calangianus, immettendo nelle auto litri e litri di carburante, che hanno fatto muovere migliaia di cittadini calangianesi, ma anche i cosiddetti forestieri. Oggi il distributore di carburante lo gestiscono i figli. Prima Zio Giovanni lo gestiva con il figlio Carlo, che è venuto a mancare prematuramente; oggi invece ci sono gli altri figli. 11 luglio 2018: dopo 60 anni dall'apertura del distributore, di lavoro e di contributi versati, Zio Giovanni Inzaina va ufficialmente in pensione e proprio oggi stesso riceverà una targa dai responsabili dell'Eni che lo premiano per la sua tempra. I figli e i familiari lo festeggiano e i cittadini si stringono intorno per un momento storico; così come lo è il distributore di carburanti che rappresenta un punto di riferimento per il paese.

 

News48

Redazione C48