Pubblicata il 11/01/2018

Calangianus - Cercasi fibra ottica. I lavori sono fermi da quasi due mesi. I tempi per la rete internet veloce, si allungano a data da destinarsi

 

Calangianus - Cercasi fibra ottica. A settembre erano iniziati i primi cantieri con il passaggio del bundle "il tubo di plastica" che ospiterà la fibra ottica. A primo impatto, vista la rapidità dell'avanzamento del cablaggio, pareva che i lavori fossero finiti presto, ma c'è sempre un "però". Da novembre inoltrato i lavori si sono fermati; ripresi per una settimana e poi di nuovo stop totale. E' stata eseguita buona parte degli scavi, ma ahimè, non si vede l'ombra degli operai da ormai 2 mesi. Rimane un cantiere aperto in Via Cavour con una transenna e dei cavi che occupano metà della sede stradale ed un altro in Via Al Monte, davanti alla Piazzetta della Madonnina. Sosteniamo che le responsabilità del fermo dei lavori dell'internet ad alta velocità, non siano del Comune, ma di Infratel e della Regione Sardegna, la quale ha finanziato il progetto e i lavori. Ad ottobre vennero bloccati per 2 settimane. Ciò lasciò un cantiere a cielo aperto pericolossimo da gimkana nel pezzo di strada che collega "La Rampa" a "Monti Alcu". Ora tutto tace e qualche cittadino inizia ad incuriosirsi e a domandarci se sappiamo il destino dei lavori. Non lo sappiamo, ma possiamo vedere e commentare soltanto i fatti che ci appaiono: cantieri fermi da tanto tempo e ruspe in azione sparite dalla circolazione, operai compresi. Concludo dicendo che se non verrà fatto qualcosa, " li trabaddi venarani cumpriti a magghju mai", come del resto, accade anche in d'Italia.

 

News48

Scritto da: Maurizio Savigni