Pubblicata il 25/07/2018

Baia Sardinia - Festino a base di cocaina finisce tragicamente: due marocchini massacrano di botte ed uccidono una connazionale

 

Baia Sardinia - L'avrebbero trascinata in bagno, afferrata per i capelli e sbattuta violentemente contro il water.  La gravità delle ferite alla testa l’avrebbero mandata immediatamente in coma nel corso di un festino a base di cocaina durato tutta la domenica. E' morta così dopo ore di agonia nell'Ospedale di Olbia domenica scorsa, Zeneb Badir, 34 anni, marocchina con due figli, separata dal marito, residente ad Arzachena. Prima il litigio e il pugno in faccia. Poi, ancora botte sotto gli effetti della droga. Fino alla violenza inaudita. Jalal Hassissou, e Soufyane El Khedar, sono stati arrestati e condotti al Carcere di Nuchis con l'accusa di omicidio per futili motivi in comune. Carunchio. L’accusa è di omicidio aggravato per futili motivi, in comune tra loro.

 

News48

Redazione C48