Pubblicata il 25/03/2017

Australia - La grande barriera corallina è morta. Sbiancamento senza precedenti dei coralli a causa di un'anomalia termica di 4 gradi. Responsabile assoluto il global warming

 

Australia: la grande barriera corallina è morta. Lo dichiarano diversi studiosi dopo tante ricerche. Un'anomalia termica di 4 gradi, sta provocando lo sbiancamento dei coralli e quindi la loro morte. Coinvolto sopratutto il nord dell'Australia devastato da questo fenomeno. Fenomeno che ha come responsabile il riscaldamento globale. La morte della grande barriera corallina si spera serva ad accellare il processo di diminuzione dell'inquinamento e della conversione della mentalità del governo Trump, che non vede nell'anidride carbonica la responsabile del riscaldamento globale. Pochi giorni fa è arrivato anche l'allarme lanciato da Greenpeace Australia: l'aumento delle temperature causato dai cambiamenti climatici la sta letteralmente cuocento viva. Calore che uccide alcuni organismi viventi o alghe all'interno del corallo, provocandone lo sbiancamento. Salviamo la Terra, finchè siamo in tempo e facciamolo subito.

News48

Scritto da: Maurizio Savigni